AGRIMONTcomunicato stampa

Agrimont | Grande attesa per un sabato pieno di iniziative

Longarone 23 marzo 2018 – Grande attesa per un sabato pieno di iniziative quello di domani ad Agrimont, la fiera dell’agricoltura di montagna, anche se l’offerta straordinaria di quest’anno ha superato di gran lunga le aspettative: una vasta gamma di attrezzature per la raccolta, la preparazione, il trasporto e lo stoccaggio della legna fino ai sistemi di riscaldamento più innovativi improntati sul risparmio energetico, e ancora dalle diverse aziende legate al settore del giardinaggio e del florovivaismo con un’ampia varietà di prodotti e piccole attrezzature da utilizzare nella cura dell’orto e del giardino di casa, e gli stand dove ci sarà la possibilità di acquistare le più qualificate produzioni tipiche dell’agricoltura di montagna, come formaggi e insaccati. E complessivamente 267 marchi (138 espositori diretti da 14 regioni italiane) dall’Italia e dall’estero con le principali aziende di prodotti, macchine e attrezzature per l’agricoltura e tutto ciò che riguarda il mondo rurale montano, nonché della cura e della manutenzione del territorio e il suo sviluppo agrituristico.

Agrimont ospita anche un’intera area riservata al settore dell’allevamento che, grazie alla consolidata collaborazione con l’A.R.A.V. – Associazione Regionale Allevatori del Veneto, si presenta con un’esposizione di razze particolari di bovini, equini, ovicaprini, avicoli, camelidi e altre razze di animali meno diffusi, ma allevati comunque nel territorio. Confermato inoltre il servizio con NIR portatile per l’analisi rapida di fieno e Unifeed (sabato 24 e domenica 25, tutto il giorno).

La fiera apre quindi alle 9.00 e da subito fervono i preparativi nel Centro Congressi del quartiere fieristico per il convegno dal titolo “Verso il BIODISTRETTO bellunese delle Dolomiti” organizzato dall’I.I.S. Agrario “Antonio Della Lucia” di Feltre, capofila S.I.T.I.A.B.B. (PSR 16.1.1) – Sistemi innovativi di trasferimento dell’innovazione per l’agricoltura biologica bellunese.

Mentre in Area Incontri (Pad. B) si terrà alle 13.30 il workshop “Le reti che possono unire le piccole eccellenze agroalimentari del Bellunese” a cura de L’Artigianale del Grillo in collaborazione con Il Gusto delle Dolomiti Bellunesi, Mangiare Dolomitico e Wigwam Local Comunity, per proseguire poi alle 15.00 con la dimostrazione di “Teoria e pratica dell’innesto e della potatura” organizzata dall’Istituto di Istruzione Superiore “Antonio Della Lucia” di Feltre e alle 17.00 con la “Rassegna delle varietà di pere del Bacino del Piave – Prealpi bellunesi” con l’intervento di Oscar Padovani dell’Azienda Agricola Vecio Pomer.

Continua inoltre, dalle 15.00 alle 18.00, presso lo stand di Coldiretti Belluno (Pad. C) “La Cucina dei Bambini – aggiornamento e formazione per istruttori scolastici delle scuole elementari”. Iniziativa diretta ad insegnanti, genitori ed addetti alle mense scolastiche che, con l’appoggio e la presenza di un nutrizionista, mira ad insegnare la corretta alimentazione a km 0, sia per il pasto completo che per la semplice merenda.

Agrimont rimane aperta a Longarone Fiere sabato 24 e domenica 25, dalle 9 alle 19.

 

Fonte:
Ufficio Stampa Agrimont
Link al comunicato stampa:
clicca