flormartcomunicato stampa

Flormart 2017 | Punto di riferimento del settore del verde in Italia

Padova 22 settembre 2017 – Torna per il 68° anno consecutivo Flormart 2017, salone del florovivasimo e dell’architettura del verde, più importante in Italia ma, nonostante l’età, si presenta completamente rinnovato nella forma e nei contenuti.

Grande il numero di adesioni, soprattutto per la qualità delle aziende presenti, sono infatti 316 le aziende presenti, provenienti da 18 regioni italiane e 45 aziende le aziende estere provenienti da 15 Paesi, 66 i buyer esteri presenti e provenienti da 22 Paesi, i settori di occupazione vanno dal vivaismo alla floricoltura, dalle tecnologie e attrezzature all’innovazione e vertical farm. 15 le start up a altissimo contenuto di innovazione e centri di ricerca che presenteranno prototipi e studi.

Flormart 2017 si pone come obiettivo quello di valorizzare e sostenere uno dei più importanti comparti dell’agricoltura italiana che rappresenta un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale. La produzione delle aziende florovivaistiche italiane è pari a 2,6 miliardi di euro, suddivisa in 1,3 miliardi per fiori e piante in vaso e 1,3 miliardi per i prodotti vivaistici (alberi e arbusti); rappresenta quasi il 5% della produzione agricola. L’importanza del settore nel contesto della nostra economia è testimoniato dal fatto che comprende sia a monte sia a valle una serie di attività di tipo agricolo e industriale. Sono 14 mila aziende di produzione che si dedicano ai fiori e piante in vaso e circa 7.500 quelle attive nella produzione di piante per il vivaismo; la dimensione media è decisamente più elevata nel caso del vivaismo (dati ISTAT). La superficie agricola destinata complessivamente al settore, quasi 29 mila ettari.

È investita per almeno il 70% a piante in vaso e vivaismo. Le aziende che producono giovani piante floricole ornamentali sono 2 mila per una superficie complessiva di oltre 1500 ettari. L’Italia è un Paese esportatore netto di piante, alberi, arbusti di fogliame e fronde; in particolare tra i principali mercati di destinazione delle piante in vaso si annoverano la Germania, la Francia, i Paesi Bassi, la Gran Bretagna e il Belgio, mentre Paesi di destinazione per gli alberi e arbusti, oltre a quelli già citati, vanno aggiunti la Spagna, la Turchia e la Svizzera.

Il primo grande contributo di Flormar 2017 al settore è la realizzazione del Giardino Italia che, oltre ad essere il primo intervento di riqualificazione urbana attraverso il verde nell’ambito del progetto “Padova Smart City“, rappresenta anche la dimostrazione concreta di come si possa rigenerare le città attraverso il verde e come l’utilizzo delle piante sia un asset strategico per uno sviluppo sostenibile. (vedere scheda Progetto rigenerazione) Il progetto è realizzato dall’architetto Giorgio Strappazzon di VS Associati, direttore artistico di Giardino Italia; è stato inoltre siglato un importante accordo di partnership con l’Università degli Studi di Padova che riguarda il coordinamento scientifico del progetto, collegato alla valorizzazione delle specie botaniche e alla tradizione di ricerca dell’Orto Botanico di Padova, il più antico orto botanico al mondo ed oggi patrimonio dell’UNESCO. Giardino Italia è un parco permanente realizzato con le eccellenze della produzione florovivaistica italiana.

Il primo step, pronto il 21 settembre, occasione dell’inaugurazione di Flormart, ha visto il coinvolgimento di 12 tra aziende e distretti produttivi, ognuna delle quali ha realizzato un’area di Giardino Italia, interpretando lo spazio con i prodotti più significativi della propria offerta. Le aziende e i distretti sono stati scelti in modo da rappresentare l’eccezionale biodiversità italiana, partendo dalle regioni più a Nord fino ad arrivare alle aree mediterranee.

Ad oggi hanno aderito all’iniziativa: Aumenta Vivai (Latina), Giorgio Tesi Group (Pistoia), Mati1909 (Pistoia), Piante Faro (Catania), Vivai Capitanio (Bari), Vivai Imperatore (Caserta) Vivai Ivano Guagno (Padova), Distretto Florovivaistico Alto Lombardo, le associazioni nazionali ANVE (Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori) e Piante e Fiori d’Italia, e il Comune di Saonara, partner tecnici Harpo (Trieste), Scarabelli Irrigazione (Bologna), e Il Germoglio Cooperativa Sociale Onlus (Venezia). Giardino Italia rappresenta un’importante vetrina permanente dell’offerta florovivaistica italiana d’eccellenza, in una città che ospita nel suo quartiere fieristico ogni anno circa 1.000.000 di visitatori e che si trova a soli 20 km da Venezia.

 

Fonte:
Ufficio Stampa Flormart 2017
Link al comunicato stampa:
clicca