autopromoteccomunicato stampa

Autopromotec | Uno sguardo al futuro

Bologna, 22 maggio 2017 – È ormai davvero vicina la prossima edizione di Autopromotec, e anche per questo nostro 27° appuntamento ci accingiamo a inaugurare una fiera ancora più grande e più ricca della precedente.

Da parte nostra abbiamo lavorato per valorizzare ulteriormente quelli che sono i principali i punti di forza della manifestazione: la qualità dell’offerta e la sua chiara vocazione internazionale. Sono due livelli strettamente collegati e interdipendenti. La scelta di puntare sempre di più sulla qualificazione e specializzazione dell’offerta espositiva ha portato la fiera a crescere in dimensione, e nella sua capacità di attrazione globale.

Anche la nostra stretta sinergia con le principali associazioni di categoria italiane ed estere del nostro settore svolge un ruolo fondamentale: grazie alla collaborazione con loro e con gli enti pubblici Autopromotec si è affermata come un vero e proprio “hub”, un momento e luogo di incontro e di scambio per l’intera filiera industriale, arrivando a ottenere il sostegno diretto delle massime istituzioni.

Ma la crescita di Autopromotec è soprattutto sostenuta dalla forte spinta innovativa che sta investendo con sempre maggiore evidenza l’industria dell’auto e dell’assistenza. Rappresentare al meglio questa innovazione, permettendo ai visitatori da tutto il mondo di toccare con mano il cambiamento in atto è uno degli obiettivi centrali di questa edizione della rassegna. Abbiamo sempre affermato che la più importante novità di Autopromotec sono i prodotti presentati dagli espositori: storicamente qui si riuniscono le eccellenze del postvendita automobilistico a livello mondiale, e la loro offerta dedicata agli operatori rappresenta sempre lo stato dell’arte della tecnologia e dell’innovazione.

Quest’anno però anche noi organizzatori abbiamo voluto creare un importante nuovo progetto che consentirà ai visitatori di toccare con mano le profonde innovazioni tecnologiche che riguarderanno le officine di domani: è ormai davvero vicina infatti una nuova mobilità fatta di auto connesse, auto a guida autonoma, caratterizzata dall’uso sempre più diffuso dell’Internet of Things, realtà virtuale e realtà aumentata, e molte altre soluzioni legate al digitale. Un grande salto tecnologico che abbiamo voluto rappresentare materialmente allestendo presso il padiglione 30 una Officina 4.0: un progetto interattivo che offrirà una full immersion nelle nuove modalità avanzate di manutenzione, riparazione e assistenza alla vettura. Ci sembrava il modo migliore per lanciare un messaggio chiaro agli operatori: la quarta rivoluzione industriale sta per entrare in officina, ed è arrivato il momento di imparare a conoscerla.

È facile prevedere che a questi cambiamenti in atto si accompagnerà una crescente concorrenza fra gli operatori: l’assistenza postvendita ormai è diventata un fattore di importanza centrale per un numero crescente di categorie industriali, il che obbliga di fatto gli operatori indipendenti a stare al passo con i tempi per rimanere competitivi. A fronte di questa ondata di innovazione, sarà quindi fondamentale investire nel modo giusto per ammodernare la propria azienda. Come in ogni fase di cambiamento, vi saranno dei fattori di rischio, ma a noi preme sottolineare che vi saranno anche delle bellissime opportunità professionali, soprattutto per i giovani e per le nuove generazioni. È sotto questo auspicio che vogliamo accogliere anche quest’anno i visitatori che arriveranno da tutto il mondo. Benvenuti!

Fonte:
Ufficio Stampa Autopromotec
Link al comunicato stampa:
clicca